[Immagine]

GLI STUDENTI VITTIME - 29 SETTEMBRE 1969


[immagine]

 U
n certo “dottor” Anthony Ryle in un libro edito da Penguin Press, Student Casualties ["Vittime dello studio"], dice che uno studente su cinque necessita di “cure psichiatriche”.

     Si potrebbe prendere la cosa sul serio, se non fosse la solita eterna campagna degli strizzacervelli: “Sono tutti pazzi, pagateci”.

     Il “dottor” Ryle vuole un “servizio sanitario” che abbia il diritto di esprimere la sua opinione nelle commissioni degli studenti (per reprimere le rivolte?) a sole 7 sterline per studente. Bel tentativo economico per i gruppi di copertura della psichiatria. Un milione di studenti, sette milioni di sterline da intascare.

     Che questo “servizio sanitario” sarebbe condotto dagli strizzacervelli è messo chiaramente in rilievo nel libro.

     I redattori di Freedom si sono incontrati con due consulenti psichiatrici universitari, in due diverse università, gli uomini che sarebbero a capo di tale “servizio sanitario”.

     Il primo si vantava di usare l’ipnotismo “per farsi qualsiasi studentessa volesse” e lo considerava qualcosa di molto divertente.

     Il secondo si manteneva calmo a forza di pesanti tranquillanti perché provava “un sopraffacente impulso di strangolare le ragazze” e solo mantenendosi sotto l’effetto delle droghe poteva reprimerlo.

     E siccome queste sono le figure che ora si occupano dei problemi degli studenti in due enormi università, si può vedere dove condurrebbe questa nuova fetta di fondi governativi.

     Stando a come i record sulla insania psichiatrica schizzano verso l’alto ogni volta che gli psichiatri prendono in mano qualcosa, invece di uno studente su cinque bisognoso di cure, ci si potrebbe aspettare che gli studenti diventino due su cinque, poi tre su cinque e infine cinque su cinque, il sogno della psichiatria. Si prenderebbero così 35 milioni di sterline.

     Tutto ciò sarebbe meno preoccupante se le connessioni politiche degli psichiatri non fossero così note.

     Secondo le documentazioni, lo studente brillante, che mostra attitudini al comando, sarebbe il bersaglio numero uno nelle campagne di conquista.

     Nel libro del “dottor” Ryle non viene spiegato in che modo l’elettroshock e la creazione di zombie mediante “operazioni” al cervello, siano d’aiuto agli studenti nei loro studi.

     Le rivolte degli studenti non saranno mai risolte dalla psichiatria o dalla psicologia. Queste si sono prese cura delle menti degli studenti in tutti gli ultimi trent’anni e le rivolte stanno peggiorando, non è vero?

     Bel tentativo, Ryle. Peccato che non hai nessun know-how della mente umana per curare veramente gli studenti.

L. Ron Hubbard

     L. Ron Hubbard



PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario dei termini di Scientology | Indice | Successivo |
| Sondaggio su questo sito di Scientology | Siti di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


info@scientology.net
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d’impresa


Visita il Libreria Indice Visita il Site di L. Ron Hubbard