[Immagine]
     Non era richiesto fornire ragionevoli elementi di prova, non era necessario emettere un mandato, né tenere un’udienza. Per di più, mentre la stampa americana dormiva della grossa e il pubblico generale era sprofondato nell’oblio, per gli artefici di tale progetto di legge, la strada per quelle lande desolate dell’Alaska era completamente sgombra davanti a loro... o perlomeno lo fu finché la faccenda non giunse all’orecchio di L. Ron Hubbard e degli altri Scientologist.

     Anche se certamente non erano i soli a protestare, in particolare se si tiene conto delle parecchie migliaia di lettere e di telegrammi pervenuti, ciò che gli Scientologist alla fine generarono in termini di campagna su larga scala per sensibilizzare la popolazione, si dimostrò decisamente fatale per quella macchinazione siberiana. Infatti, come confermerà qualsiasi testo di storia americana, quel progetto di legge fu ben presto completamente dimenticato... o quantomeno lo fu da tutti coloro che stavano al di fuori della cerchia degli psichiatri.

     Coloro che hanno una certa familiarità con la storia ­ di più vasta portata ­ della lotta di Scientology contro la sovversione psichiatrica, ricorderanno i nomi dei dottori Winfred Overholzer e Daniel Blain: tutti pezzi grossi dell’American Psychiatric Association, tutti connessi alle sperimentazioni sul controllo della mente condotte nelle Forze Armate statunitensi e, in seguito alla scomparsa, nel 1956, del loro adorato Progetto di legge “Siberia”, tutti volti alla distruzione di ciò che essi chiamavano il “movimento anti-psichiatrico” o, per meglio dire, Scientology e L. Ron Hubbard.

     Ma ci fu un’altra conseguenza alla scomparsa di quella proposta di legge, e questa conseguenza riguarda molto da vicino lo stato in cui si trova il mondo odierno, come pure il mondo di cui scrive L. Ron Hubbard nei suoi saggi a seguire.

     A titolo di spiegazione: dato che gli psichiatri avevano fallito nell’aprirsi un varco direttamente attraverso la struttura sociale mediante una legislazione sulla salute mentale, il comitato direttivo psichiatrico prese un’altra volta lo spunto direttamente da Rees e lanciò il suo “attacco alla medicina”. Molto ben disposta ad essere in società, vi era un’industria farmaceutica sempre orientata verso il profitto, che aveva un occhio volto all’espansione delle sue linee di prodotti, ben oltre le pasticche per la tosse per bambini e l’aspirina. E, naturalmente, a quella società fece seguito ciò che ora a buon ragione descriviamo come una crisi della droga veramente pandemica.

     Volendo citare ancora un’altra sequenza rivelatoria, pertinente agli articoli di L. Ron Hubbard che qui seguono, teniamo innanzitutto presente che quella che ricordiamo come l’era psichedelica dei tardi anni Sessanta, scaturisce direttamente dalla sperimentazione psichiatrica dell’LSD per conto della Central Intelligence Agency (CIA) statunitense. E inoltre, non dimentichiamo che quando quella generazione psichedelica passò a metanfetamine, barbiturici e perfino eroina, era ancora l’armadietto delle medicine psichiatriche quello che aprivano, quello stesso armadietto che era stato originariamente rifornito per il controllo della mente. Infine, vediamo di considerare anche questo: tra le intenzioni della sperimentazione psichiatrica condotta per conto delle Forze Armate degli Stati Uniti e della Central Intelligence Agency, c’era quella di formare il perfetto assassino, principalmente per mezzo di condizionamento ottenuto sotto l’effetto di dolore-droga-ipnosi, cosa che, di fatto, fu messa a nudo pubblicamente per la prima volta nel libro Scienza della sopravvivenza di Ron. D’allora in poi, naturalmente, il soggetto divenne argomento popolare di speculazione, specialmente a seguito del libro The Manchurian Candidate (Il candidato manciuriano) di Richard Condon. Sebbene in generale non venga notata, vi è questa agghiacciante nota a piè di pagina: benché i programmi per formare quel perfetto assassino si dimostrarono solo marginalmente di successo, la sperimentazione successiva, condotta tra i residenti dell’Haight Ashbury di San Francisco, era in strettissima relazione con la formazione di creature così inimmaginabilmente brutali quali l’omicida di massa Charles Manson. Fu altresì da quell’originale calcolo psichiatrico, che seguì il discorso di L. Ron Hubbard sulla frode psichiatrica alla quale possiamo aggiungere questo: sebbene costituiscano la fazione più piccola all’interno della comunità sanitaria degli Stati Uniti, le false richieste avanzate dagli psichiatri sono in realtà responsabili del venti percento circa di tutte le richieste fraudolente nell’ambito sanitario, ossia, per dirla in termini crudi, la cifra non indifferente di quaranta miliardi di dollari annui. Inoltre, c’è tutto ciò che il Comitato Congressuale degli Stati Uniti, citò come spreco di fondi e stravaganza riguardo agli studi condotti dall’Istituto Nazionale di Salute Mentale sul comportamento unisex della lucertola del genere Cnemidophorus, per un costo di 1,4 milioni di dollari pagati dai contribuenti americani, il meccanismo ormonale dei ratti che mostrano deplezione salina per un costo di 5 milioni di dollari provenienti dall’erario, il monitoraggio elettronico delle mascelle dei piccioni per un costo di 545.000 dollari e un’indagine di 5 anni sulle abitudini di accoppiamento del merlo della famiglia degli Agelaius phoeniceus per una cifra altrettanto oscena di 539.000 dollari.

     D’altro canto, non foss’altro che per sottolinearne l’assurdità, ci si sente obbligati a menzionare anche gli studi psichiatrici canadesi sulla “Psicosi dei conigli” e sui “Ratti e topi in piscina: alcune sorprendenti differenze”.



PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario dei termini di Scientology | Indice | Successivo |
| Sondaggio su questo sito di Scientology | Siti di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


info@scientology.net
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d’impresa


Visita il Libreria Indice Visita il Site di L. Ron Hubbard