[Immagine]

PATRIOTTISMO - 1 MARZO 1969


[immagine]
“Persino in questioni irrilevanti come una multa per divieto di sosta una persona è esposta al rischio. La multa viene infilata sotto il tergicristallo, non viene notificata propriamente. Vola via. La persona neanche la vede. Ma viene portata in tribunale e multata per qualcosa di cui non sapeva nulla.”

P
er un ufficiale che ha lavorato sodo e con grande rischio, assieme agli altri Alleati, e che ha persino sacrificato la propria salute per liberare il mondo dalle violazioni dei diritti umani compiute dai nazisti, è un po’ difficile capire il proprio governo e i suoi alleati, quando questi, dopo la guerra, non solo chiudono un occhio sul nuovo affiorare di violazioni naziste nei loro paesi, bensì finanziano attivamente per un ammontare di miliardi e iniziano a prendere ordini da coloro le cui pratiche differiscono da quelle naziste soltanto per l’assenza di una svastica.

     Vedere un ministro della sanità come Robinson* scrivere nel suo libro che sequestri facili e illegali devono diventare l’ordine del giorno, sapere che in realtà egli è il vice presidente di un gruppo privato psichiatrico, conoscere le sue irregolarità finanziarie compiute per conto di questo gruppo, e tuttavia vedere un governo obbedirgli incondizionatamente, basta a farmi diventare, a dir poco, leggermente cinico.

     Per più di vent’anni ho visto i governi occidentali facilitare sempre più i sequestri di persona senza mandato o senza che venga seguita una procedura regolare e conforme alla legge. Ho visto il termine “infermità mentale” ridefinito come “qualcuno che è in disaccordo con l’autonomia sociale “. Ho visto, con i miei occhi, uomini e donne che venivano torturati e uccisi in “case di cura”. Ho sentito psichiatri descrivere minuziosamente i loro esperimenti disumani e vantarsi di orge avute con i pazienti e di sterilizzazioni fatte a coloro con cui volevano “spassarsela”.

     In tutto questo tempo non ho visto neanche UNA persona aiutata o curata da loro.

     Ma ho visto una gran quantità dei loro pazienti rovinati.

     Non penso che il cittadino medio sia in grado di assistere a uno dei loro “trattamenti” di shockterapia senza vomitare.

     C’è una zona in cui quattro persone su nove sono state brutalmente lese dagli psichiatri.

     Ogni giorno nella corrispondenza che ricevo ci sono diverse lettere di pazienti degli psichiatri, che supplicano di essere aiutati e che venga dato sollievo alla loro agonia.

     Perciò con tutte queste testimonianze, come si può ancora credere che un governo occidentale sia all’oscuro di come stanno veramente le cose?

     Quindi, molti di noi sono andati a combattere, hanno versato il proprio sangue e sono morti per mettere il mondo al sicuro dai campi di sterminio nazisti. E non facciamo in tempo a voltarci che scopriamo i nostri governi non solo a gestirli e finanziarli, ma scopriamo anche che ogni onesto sforzo di aiutare, di trovare risposte migliori viene bistrattato, bersagliato e rifiutato.

     Durante tutta la seconda guerra mondiale ho trovato apatia e alzate di spalle a destra e a manca, non solo da parte dei nostri ma anche nelle forze alleate. Quegli ufficiali e quegli uomini non stavano combattendo per qualcosa. La maggior parte combatteva in uno stato di protesta. La metà di essi, quando erano in prima linea, non hanno mai neppure scaricato le proprie armi.

     Allora non lo capivo. Adesso sì.

     Quegli uomini non avevano una vera causa per cui combattere. Loro erano disposti a distruggere i disumani nazisti. Ma in qualche modo sapevano, non senza un certo cinismo, che i loro stessi capi avevano pecche più che sufficienti, da cancellare qualsiasi vantaggio ci fosse stato da vincere per il mondo.

Patriottismo continua...



PrecedenteNavigation BarSuccessivo

| Precedente | Glossario dei termini di Scientology | Indice | Successivo |
| Sondaggio su questo sito di Scientology | Siti di Riferimento | Libreria | Prima Pagina |


info@scientology.net
© 1998-2004 Church of Scientology International. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d’impresa


Visita il Libreria Indice Visita il Site di L. Ron Hubbard